Shikoku e Setouchi, luoghi unici da scoprire

Shikoku, la quarta isola più grande del Giappone, è la meta perfetta per conoscere il Giappone più tradizionale e autentico.

Quest’isola è divisa in quattro prefetture: TokushimaKochiMatsuyama e Takamatsu, dove troverete una natura incredibile, numerosi templi sacri, antichi bagni termali e bellissimi castelli.

Angel Road

Questa “strada” è in realtà una striscia di sabbia che collega tre piccole isole con Shodoshima. Camminare su questa strada è di buon auspicio, perché una leggenda narra che le coppie che la percorrono mano nella mano, avranno una lunga vita felice insieme. Se siete in luna di miele in Giappone, approfittate della bassa marea per vivere questa esperienza romantica e concludete la giornata con una visita all’osservatorio Yakusoku-no-Oka. Dal punto più alto, il panorama della Angel Road è una vera meraviglia.

Shikoku Henro

Shikoku Henro è un percorso di pellegrinaggio che circonda l’isola di Shikoku, e coprende un totale di 88 luoghi sacri. Il percorso attraversa diversi templi dove visse il monaco buddista Kūkai (noto come Kōbō-Daishi dopo la sua morte), il fondatore della setta buddista Shingon.

L’importanza di questo pellegrinaggio trascende la religione, anche se in molti lo fanno per questo motivo, per chiedere buona salute o per la sicurezza della loro casa. Il viaggiatore potrà godere di paesaggi mozzafiato, panorami meravigliosi e templi unici.

Awa Odori (Danza Awa)

Durante l’estate, a Tokushima ha luogo uno degli eventi più famosi del Giappone: l’Awa Odori, che si svolge durante il festival di Obon (12 e 15 agosto) ed è considerato il più grande e il più importante spettacolo di danza in Giappone. Durante questo evento i partecipanti percorrono le strade suonando gli shamisen, i tamburi taiko, i flauti shinobue e le campane di Kane. Questo festival ha 400 anni di storia e attrae più di un milione di turisti da tutto il mondo.

Santuario Kotohira-gu

Il Giappone vanta una tradizione spirituale senza eguali; la connessione che la popolazione avverte con le forze ultraterrene è tale che la presenza di templi e spazi dedicati alla meditazione e alla venerazione è una costante. Questo santuario, noto come Konpira-san, è dedicato a molte divinità importanti del Giappone, come quelle dell’agricoltura, dell’allevamento, della medicina e della sicurezza marittima.

A metà della scalinata, a 1368 gradini dal tempio, troviamo il Santuario Principale, un’oasi di storia e pace dove vivrete un’esperienza spirituale mai provata prima.

Dogo Onsen

Situato nella città di Matsuyama, troviamo il famoso Dogo Onsen, uno dei tre centri in cui si trovano delle sorgenti calde di origine vulcanica. Inoltre, qui è custodita la più antica raccolta di poesie nel paese, un tesoro della cultura giapponese. L’occasione perfetta per rilassarsi con i bagni caldi e assorbire completamente la cultura giapponese.

Iya-no Kazura Bashi 

Completamente immerso nella natura troviamo lo Shikoku, un tesoro che si distingue per la sua peculiare costruzione; si tratta di un ponte realizzato con rami di vite e liane appese su entrambe le rive del fiume. Il suo peso totale è di cinque tonnellate e, a causa del deterioramento nel corso del tempo, viene ricostruito ogni tre anni per garantirne la sicurezza. Nonostante la manutenzione, dovete prestare molta attenzione nell’attraversarlo, perché può succedere che una tavola si stacchi e si rischi di scivolare. Attraversare il fiume su questa meravigliosa costruzione è un’avventura adatta solo ai più coraggiosi.

Fiume Shimanto

Dalla sorgente sul Monte Irazu, il fiume Shimanto percorre 194 chilometri, diventando il più lungo dell’isola. La popolazione del luogo gode da sempre dalle ricchezze di questo fiume, conosciuto come ‘”ultimo fiume limpido del Giappone”.

Il letto del fiume è ricco di ponti sommersi, chiamati Chinkabashi, che ne deviano il flusso, creando il Sada Chinkabashi di 290 metri. Per godersi il meglio di questo fiume, si consiglia di visitare la zona in aprile e maggio quando si svolge un evento in cui 500 aquiloni a forma di carpa volano sopra lo Shimanto.

Shimanami Kaido

È una via che collega l’isola principale del Giappone, Honshu, con Shikoku, attraversando sei isole con imponenti ponti sospesi. Può essere percorsa sia con la macchina che con la bicicletta, un’esperienza davvero incredibile! È possibile accedere alle isole da un sentiero o da un passaggio pedonale perfetto per godere della brezza marina e della vista di paesaggi spettacolari.

Hiroshima

La città di Hiroshima si trova sulla strada per l’isola di Miyajima e vale la pena dedicare alcune ore alla visita del bellissimo Peace Memorial Park e del Peace Museum della città: vi sorprenderete nel vedere come la città si sia ripresa dalla famosa catastrofe. Potrete divertirvi sulla via dello shopping Omotesando, un posto perfetto anche per gustare la cucina giapponese.

 

Kurashiki

Una città come tante per gli asiatici, ma sicuramente particolare per gli occidentali, a Kurashiki si possono svolgere molteplici attività interessanti, come: la visita al Kurashiki Bikan Historical Quarter, con le sue straordinarie mura, o il tour in barca del canale o il risciò Kurashiki e molte altre.

 

Miyajima

A soli 10 minuti di traghetto da Hiroshima, si trova questa piccola isola, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Miyajima è conosciuta in tutto il mondo il caratteristico torii rosso in mezzo al mare, considerato uno dei tre luoghi più belli del Giappone. Impossibile immaginare un ambiente più romantico per godersi un tramonto con la dolce metà!

Sempre a Miyajima, non potete non visitare il Santuario di Itsukushima, dedicato alla dea del mare, e innalzato sulle sue acque, come se fosse un “molo”.

 

Il Giappone è molto di più di una moderna capitale, è ricco di luoghi meravigliosi che provocano delle sensazioni uniche grazie alla cultura e alla vita di questo popolo così sereno e pacifico.

 

 

Precedente Il Robin Hood giapponese: Ishikawa Goemon Successivo Hanakotoba 花言葉, il linguaggio dei fiori